Napoli, 20enne trovata morta in strada. Grave la figlioletta

1' di lettura

Si tratta di una giovane madre serba di etnia rom. Sarebbe stata investita da una macchina a Secondigliano. Poco distante da lei, a terra, respirava ancora la neonata di appena sei giorni, ora ricoverata in gravi condizioni

Una giovane madre serba di etnia rom, 20 anni, con regolare permesso di soggiorno, è morta e la sua bimba di appena sei giorni versa in gravi condizioni all'ospedale pediatrico Santobono dopo che entrambe sono state presumbilmente investite da un'auto pirata a Secondigliano, non lontano dal campo rom dove la 20enne abitava da nove anni. La polizia indaga perché alcuni particolari sospetti lasciano ipotizzare anche che la ragazza non sia stata investita per caso: per esempio sull'asfalto non ci sono segni di alcun evenutale tentativo di frenata da parte dell'ipotetico pirata della strada.

Leggi tutto
Prossimo articolo