Superenalotto, Tremonti ha fatto jackpot

1' di lettura

Nei primi 8 mesi del 2009, la raccolta del Superenalotto ha raggiunto un miliardo e 930 milioni superando l'intero incasso del 2007. Gli italiani in sette mesi hanno giocato in scommesse, lotto e slot machine oltre 30 miliardi di euro

Mentre il montepremi del superenalotto continua a crescere, superando quota 131 milioni di euro e facendo sognare milioni di italiani a caccia del magico 6, a sorridere, fin da ora, sono soprattutto Sisal ed Erario. Nei primi 8 mesi del 2009, infatti, la raccolta del superenalotto ha portato nelle casse del Ministero delle Finanze un miliardo e 930 milioni superando l'intero "bilancio" 2007 (1,94 miliardi). In oltre sei mesi di assenza (l'ultima uscita fu il 31 gennaio 2009), gli italiani hanno speso nella caccia alla sestina dei sogni 1,638 miliardi di euro. In 81 concorsi di assenza del 6 l'erario ha incassato qualcosa come 840,5 milioni di euro.

Secondo i dati diffusi dal dicastero guidato da Giulio Tremonti,  gli italiani in sette mesi hanno giocato al supernalotto, in scommesse, al lotto e alle slot machine oltre 30 miliardi di euro (30 miliardi e 500 milioni, per l'esattezza). Si tratta di una cifra di poco superiore alla manovra economica varata dal governo lo scorso anno (30 miliardi in tre anni) e che fa comprendere concretamente l'ascesa dei giochi legali che ormai sembra non conoscere freni. Nel dettaglio, i proventi del lotto sono stati di 2.854 milioni di euro (- 144 milioni di euro, pari a -4,8%), quelli delle lotterie istantanee di 886 milioni di euro (-72 milioni di euro, pari a -7,5%) e quelli degli apparecchi e congegni di gioco di 1.351 milioni di euro (+ 100 milioni di euro, pari a +8,0%).

Guarda anche:
L'Italia del gioco non conosce crisi
Tutte le notizie sul supernalotto

Leggi tutto