Innse, stretta finale per la cessione. Allarme dei sindacati

1' di lettura

In Prefettura sono riprese le trattative tra il gruppo Camozzi di Brescia, interessato all'acquisizione dell'azienda metalmeccanica milanese in via di liquidazione, e la proprietà. La Fiom: "Non è possibile che Genta alzi il prezzo"

Ore decisive a Milano per il futuro della Innse. In Prefettura sono riprese le trattative tra il gruppo Camozzi di Brescia, interessato all'acquisizione dell'azienda metalmeccanica in via di liquidazione, e il proprietario, Silvano Genta. Non mancano però i nodi da sciogliere, con la Fiom che punta il dito contro Genta: "Non è possibile che alzi il prezzo per non raggiungere l'accordo", dice la segretaria generale della Fiom di Milano, Maria Sciancati. "Lui e le due aziende alle quali ha venduto i macchinari si assumano la responsabilità di chiudere la vicenda".

Leggi tutto
Prossimo articolo