Innse, nuovo acquirente ma la protesta va avanti

1' di lettura

Il segretario nazionale della Fiom: "Le Regioni non danno segnali positivi sulla nuova offerta". Gli operai restano determinati a presidiare fino a che la situazione non si sbloccherà. Per quattro di loro un'altra notte, la terza, sulla gru

Arriva una nuova offerta per "salvare" i 50 operai della Innse e fa la sua comparsa un potenziale acquirente ma le tute blu non smettono di protestare e dicono: "Questo dimostra solo che avevamo ragione noi. Qualcuno interessato all'azienda c'è. Ma noi rimaniamo qui fino a un accordo formale". E gli intoppi arrivano. Il segretario nazionale della Fiom, Gianni Rinaldini, riferisce: "Le Regioni non danno segnali positivi sulla nuova offerta". I quattro operai issati su una gru da più di due giorni hanno deciso che passeranno là un'altra notte.

Leggi tutto