Via D'Amelio, il figlio di Ciancimino: non risponderò ai Pm

1' di lettura

Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco mafioso di Palermo, sarà sentito oggi dai magistrati di Caltanissetta che, nei mesi scorsi, hanno riaperto le indagini sulla strage di via D'Amelio

Depistamenti nelle indagini sulla strage di via D'Amelio. Punti oscuri nell'attentato in cui morirono il giudice Paolo Borsellino e gli uomini della sua scorta. Massimo Ciancimino potrebbe fare luce su alcuni aspetti della vicenda, ma non lo farà perchè si avvarrà della facoltà di non rispondere. Il figlio dell'ex sindaco mafioso di Palermo, condannato per aver riciclato parte del tesoro lasciatogli dal padre, non ha intenzione di parlare ai magistrati di Caltanissetta dopo le dichiarazioni del pg nisseno Giuseppe Barcellona, che in un'intervista lo ha definito "persona assai equivoca".

Leggi anche:
Facebook: le idee di Borsellino camminano sulle nostre gambe

Leggi tutto