Aggressioni razziste a Napoli, i due fermati confessano

1' di lettura

Sono stati incastrati dalle immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso di una banca, alla polizia hanno raccontato di aver agito per dare un calcio alla noia

Aggredivano extracomunitari per dare un calcio alla noia, come hanno poi raccontato alla polizia. Sono stati però incastrati dalle immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso di una banca e d qyelle su un autobus. Hanno confessato i due giovani, appartenenti a una gang in cui c'erano anche 4 ragazze, che domenica scorsa a Napoli hanno derubato e pestato due extracomunitari, un 19enne dello Sri Lanka e un 28enne originario del Bangladesh.

Leggi tutto
Prossimo articolo