Pillola abortiva. Vaticano: "Reagiremo". Sacconi: "Garanzie"

1' di lettura

Dopo il via libera alla Ru486 anche in Italia, il ministro del Welfare scrive all'Agenzia del farmaco: "Servono indicazioni precise sull'utilizzo". Il mondo cattolico: "Non resteremo passivi". VAI AL FORUM. ASCOLTA MONS. SGRECCIA

Con l'approvazione del Consiglio di amministrazione dell'Agenzia italiana per il farmaco la Ru486viene ammessa ufficialmente anche nel nostro sistema sanitario nazionale. L'Aifa in una nota precisa che la pillola abortiva dovrà essere usata nel rigoroso rispetto della 194, la legge sull'interruzione di gravidanza. Quindi negli ospedali, sotto il controllo del personale competente e dietro ricovero. Il ministro Sacconi chiede indicazioni precise per l'utilizzo, che arriveranno: l'Aifa infatti elaborerà una scheda tecnica del farmaco per gli istituti ospedalieri. A cauda della decisione, si intensificano di ora in ora le manifestazioni di dissenso del Vaticano e la dicussione è rovente anche allì'interno del mondo politico, che si divide anche all'interno degli stessi schieramenti.

Ascolta Monsignor Sgreccia

Vai al Forum

Guarda il video che spiega come funziona la pillola

 

Leggi tutto
Prossimo articolo