'Ndrangheta: sequestrati beni per 60 mln nel Vibonese

1' di lettura

Il provvedimento ha interessato 7 aziende, 193 unità immobiliari (terreni, appartamenti e fabbricati), 113 veicoli e numerosi conti correnti tutti riconducibili a Giuseppe Prestanicola, imprenditore di riferimento della cosca dei Mancuso

Beni per un valore di 60 milioni di euro sono stati sequestrati dal personale della Dia di Catanzaro a Giuseppe Prestanicola, 47 anni, di Soriano Calabro, ritenuto l'imprenditore di riferimento della cosca dei Mancuso. Il provvedimento di sequestro è stato emesso dall'ufficio misure di prevenzione del tribunale di Vibo Valentia. I beni sequestrati sono sette aziende, 193 unità immobiliari (tra appezzamenti di terreno, appartamenti ed altri fabbricati), 113 veicoli, numerosi conti correnti, per un valore complessivo di circa 60 milioni di euro.

Leggi tutto
Prossimo articolo