Sim intercettate per la camorra, 3 arresti a Napoli

1' di lettura

La Guardia di Finanza del capoluogo partenopeo ha eseguito perquisizioni e tre arresti nei confronti di due dipendenti di Telecom Italia e un addetto alla vigilanza. I tre avrebbero violato dati sensibili su commissione della camorra

Perquisizioni e tre arresti nell'ambito di una delicata operazione presso gli uffici della Telecom Italia del Centro Direzionale di Napoli, da parte degli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli e del Nucleo Speciale Frodi Telematiche di Roma, coordinati e diretti dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura del capoluogo campano. In base alle indagini condotte sarebbe emerso che una guardia giurata Raffaele Veneruso, 24 anni, arrestato con altre due persone nell'ambito dell'operazione "Doppio ascolto" avesse intrattenuto rapporti con esponenti della camorra.

Leggi tutto
Prossimo articolo