Sardegna, domati i roghi. Ma l'allerta resta alta

1' di lettura

Drammatico il bilancio degli incendi che hanno devastato l'Isola: decine di intossicati, migliaia di ettari in fumo. L'allarme non è finito a causa delle temperature in aumento e dello scirocco che può alimentare le fiamme. TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO

Un esercito di 1.500 uomini, tra vigili del fuoco, Corpo forestale, Ente foreste e volontari, è in azione da stamane in Sardegna per fronteggiare un'altra giornata di emergenza, dopo gli incendi devastanti di ieri che hanno provocato due morti nel Sassarese e distrutto non meno di 15mila ettari di vegetazione, concentrati nel centro nord dell'isola. Il pericolo resta alto a causa delle temperature in aumento e dello scirocco che alimenta i focolai. Polemiche sui soccorsi, ma Bertolaso chiarisce: nessun ritardo.

Le previsioni meteo in Sardegna

Leggi anche:

Il caldo può ridare virulenza ai roghi. L'intervista al direttore generale dei Vigili del Fuoco della Regione Sardegna

Brucia il Mediterraneo, maltempo in est Europa e freddo record in Sudamerica

Leggi tutto
Prossimo articolo