MyAir. Io passeggero lasciato a piedi

1' di lettura

Le disavventure di un giovane con in mano un biglietto aereo, ormai inutilizzabile, acquistato dalla compagnia MyAir alla quale ieri Enac ha sospeso la licenza di volare

di Matteo Perego

E’ un mercoledì mattina come altri, al mio arrivo in stazione centrale a Milano prendo il solito giornale free, da leggere durante il tragitto in metropolitana. Una notizia mi colpisce: “My Air lascia a terra 170 passeggeri. Orio al Serio e Venezia bloccano i voli della compagnia.” Io ho prenotato ad aprile un volo proprio con MyAir. Milano – Istanbul, andata e ritorno con partenza l’8 agosto e ritorno il 22. Non mi preoccupo più di tanto, perché penso che per agosto la situazione si risolverà. E invece no. Stamane la doccia fredda: “Enac sospende la licenza di volo a MyAir”.
E adesso ?
Mi precipito sul sito di Myair, dove trovo un laconico comunicato che informa i visitatori che “My Air si vede costretta, suo malgrado, a sospendere il servizio”. Nessuna informazione sul rimborso dei biglietti. Non mi perdo d’animo e chiamo il servizio clienti (a pagamento): all’inizio squilla ma non risponde nessuno. Dopo alcuni tentativi, il telefono non squilla nemmeno più. Sembra che l’abbiano staccato.
Le uniche informazioni utili a questo punto vengono da Alitalia, che si mette a disposizione dei clienti MyAir.
Contatto il servizio clienti per chiedere se la mia tratta può essere coperta da loro (pagando un piccolo supplemento); la gentile operatrice del Call Center mi informa però che “Ci stiamo occupando solo dei voli in partenza il 24, 25 e 26 luglio. Per agosto dovrebbe chiamare più avanti.” Più avanti??
Ma mancano solo due settimane alla partenza!
Nella nota, Alitalia informa inoltre che “Presentando un biglietto aereo della compagnia Myair (o ricevuta di biglietto elettronico), emesso prima del 23 luglio, i viaggiatori potranno acquistare un biglietto Alitalia a: 59 Euro (più tasse e supplementi) per voli di sola andata verso una delle destinazioni nazionali o internazionali di Myair raggiungibili attraverso il network integrato Alitalia-Air One in connessione via Fiumicino.”
Solo andata ? Senza contare che la tratta Milano – Istanbul non tocca Fiumicino.
A questo punto non mi resta che far valere i miei diritti e presentare il modulo per il rimborso, come suggeriva l’ADUC per il caso Volareweb.
Intanto vedo la mia vacanza sfumare, e non so se muovermi per prenotare altrove, oppure attendere che MyAir si degni di comunicarmi che ne è del mio volo per Istanbul.

Leggi anche:

Enac sospende la licenza a MyAir

MyAir lascia a terra 172 passeggeri marocchini


Leggi tutto
Prossimo articolo