Bidognetti resta capo clan: ordini ai pupi dal carcere

1' di lettura

Il boss dei Casalesi, in cella da 10 anni e ristretto al 41 bis, continua a impartire ordini da dietro alle sbarre. E' quanto emerge dalle indagini della Direzione investigativa antimafia di Napoli

Impartisce ordini ai suoi soldati e gestisce tutti i business della camorra casertana da dietro le sbarre. E' quanto hanno accertato, grazie alle intercettazioni ambientali in carcere, gli uomini della Direzione investigativa antimafia di Napoli, che hanno notificato in cella al padrino del clan dei Casalesi, Francesco Bidognetti, un altro ordine di carcerazione. Questa volta il boss è accusato di associazione per delinquere di stampo mafioso.

Leggi tutto