La Milano da "non bere", addio happy hours per gli under 16

1' di lettura

L'iniziativa del sindaco Moratti, che vieta la vendita, la somministrazione, il consumo e la detenzione di alcol per i minorenni, potrebbe essere imitata anche da altri Comuni. Berlusconi: "Ottimo", Casini: "Rischio di pendolarismo dei giovanissimi"

A Milano i ragazzi con meno di 16 anni non potranno acquistare o consumare alcolici in strada o nei locali. La giunta comunale ha approvato la delibera che fissa le sanzioni per i trasgressori. I genitori dei trasghessori e i commercianti che hanno vendunto alcolici si vedranno comminare multa di 450 euro. L'iniziativa del sindaco Moratti è stata apprezzata dal Presidente del Consiglio, che l'ha definita "ottima" e potrebbe essere estesa, a breve, anche ad altri Comuni come Padova, Napoli e Pavia. No invece da Roma e Venezia. L'Udc, intanto, ha annunciato un disegno di legge ad hoc.

Leggi anche:

Milano da bere, addio agli under 16. La rete si spacca

Giovani e alcol: da YouTube uno specchio della realtà

Leggi tutto
Prossimo articolo