La madre di Amanda Knox: due mesi di attesa terribili

1' di lettura

Il processo per la morte di Meredith Kercher è stato sospeso e riprenderà il 14 settembre. Nell'ultima udienza prima della pausa si è parlato ancora del gancetto del reggiseno su cui la scientifica ha rilevato il dna di Raffaele Sollecito

Nell'ultima udienza prima della pausa estiva nel processo per l'omicidio di Meredith Kercher, in Corte d'Assise a Perugia, è stato protagonista il reggiseno della vittima. Occasione: la deposizione in aula di uno dei consulenti della difesa Sollecito, il medico legale Adriano Tagliabracci, che ha contestato l'attribuzione del Dna trovato sul gancetto del reggiseno. "Saranno due mesi di attesa terribili - dice a SKY TG24 Edda Mellas, la mamma di Amanda Knox - Mia figlia è quasi più tranquilla ed equilibrata di me. Io soffro nell'attesa mentre tutti pensano alle vacanze"

Leggi tutto