Mafia, il fratello di Borsellino: 007 dietro strage

1' di lettura

Riaperta l'inchiesta su via D'Amelio. Riemerge il sospetto che, dietro il delitto, potessero esserci i servizi segreti. Ad esserne convinto è il fratello di Paolo Borsellino, Salvatore, che ne parla a SKY Tg24

La procura di Caltanissetta ha riaperto l'inchiesta sulla strage di via D'Amelio. Secondo indiscrezioni di stampa riemerge il sospetto che, dietro il delitto, potessero esserci i servizi segreti. Ad esserne convinto è il fratello di Paolo Borsellino, Salvatore. "Sostengo da sempre questa ipotesi. - dice a SKY TG24, intervistato a Castello Utveggio - Secondo me da qui non partì la telefonata per dare il via all'esplosione ma piuttosto venne proprio azionato il detonatore. E' un luogo totalmente strategico".

Leggi tutto