Estetista Bari, scagionato l'ex fidanzato

1' di lettura

L'unico indagato sarebbe stato scagionato dall'esame negativo delle macchie "sospette" rilevate dalla polizia scientifica su una sua scarpa e risultate essere vernice

Una ferita superficiale alla testa, che non sarebbe stata la causa del decesso. E' quanto emerso dall'autopsia di Anna Costanzo, l'estetista barese di 50 anni, trovata morta sabato mattina nella sua abitazione alla periferia nord della città, dove viveva sola. I sei medici legali, compresi quelli di parte, incaricati dell'esame autoptico, non hanno sciolto i dubbi sulle circostanze e l'orario del decesso della donna, la polizia ritiene sia stata uccisa ma ora c'è qualche dubbio di più. L'unico indagato, l'ex fidanzato dell'estetista, sarebbe stato scagionato.

Leggi tutto
Prossimo articolo