Bianchini, colpevole o innocente? Nuovo esame del dna

1' di lettura

Per la procura di Roma non ci sono dubbi: è lui l'autore di almeno tre stupri avvenuti negli ultimi mesi a Roma. Ad accusare l'uomo anche altre due donne che lo hanno riconosciuto dalle foto sui giornali

Bianchini, in carcere, durante l'interrogatorio di garanzia ha tentato di smontare punto per punto: le fascette da elettricista servivano ad effettuare riparazioni domestiche. I film porno sarebbero stati acquistati per semplice curiosità. Contro il presunto stupratore anche la testimonianza di due donne vittime di tentate violenze. Resta il nodo del passamontagna utilizzato dallo stupratore durante le violenze e non ritrovato in casa di Bianchini. "Finora si è sempre parlato di uno stupratore incappucciato", incalza l'avvocato difensore. "Allora come è possibile il riconoscimento del volto?"

Leggi tutto
Prossimo articolo