Daniela Sandri: "Non credo più nella giustizia"

1' di lettura

La madre di Gabriele: "I giudici sono rimasti per ore chiusi in quella stanza ed hanno preso una decisione che non mi aspettavo. Hanno ucciso mio figlio per la seconda volta"

"Me lo hanno ammazzato una seconda volta": Daniela Sandri, con il volto segnato dalle lacrime, parla così della sentenza che ha condannato Luigi Spaccarotella, per l'omicidio di suo figlio Gabriele, a 6 anni di reclusione anzichè 14, come chiesto dal pm. La donna ha espresso incredulità per la decisione dei giudici della corte di Assise di Arezzo: "Non credo più nella giustiza. Non mi aspettavo che prendessero una decisione del genere".

Leggi tutto
Prossimo articolo