Su Facebook l'ultimo saluto al parà ucciso in Afghanistan

Nella foto Alessandro Di Lisio. FONTE: Facebook
1' di lettura

Poco dopo la notizia della morte a Farah del caporalmaggiore Alessandro Di Lisio, di 25 anni, gli internauti affidano alla Rete i loro messaggi. Tanti gli utenti che hanno parenti o amici impegnati in missioni militari all'estero

Viaggiano anche su Facebook il ricordo e gli ultimi saluti al primo caporalmaggiore Alessandro Di Lisio, vittima dell'esplosione di un ordigno contro una pattuglia italiana in Afghanistan.

A circa un'ora e mezza dalla notizia del tragico attacco, costato la vita al paracadutista di 25 anni originario di Campobasso, sul social network già sono nati dei gruppi in sua "memoria". Il primo ha già superato i duecento membri; il numero degli iscritti sale di minuto in minuto.

"Onore a chi è caduto per la pace e per la patria", scrive Nicola. "...Portare la pace a volte comporta rinunce importanti e Alessandro ha rinunciato alla propria vita...cosa dire...onore all'uomo, onore al soldato, ciao Alessandro anche se non ti conosco!!!!", afferma Alessandro. E ai saluti di chi definisce "eroe" l'ultimo militare italiano vittima di un attentato, si unisce il dolore e la comprensione di chi ben capisce l'angoscia dei parenti.
Tra chi accorre su Facebook a dare l'ultimo saluto al giovane caporalmaggiore, infatti, ci sono anche persone che hanno mariti e fidanzati e figli impegnati in missioni militari all'estero. Mariangela scrive: "Quando ho sentito la notizia alla tv della morte di un militare ho avuto i brividi...mio marito caro Ale è un tuo collega capisco cosa vuol dire. Onore a te e a tutti quelli come te ke combattono per la patria. Sono vicina ai tuoi familiari.un bacio e proteggi tutti i tuoi colleghi da lassù".

Qualche minuto dopo un'altra donna lascia un messaggio similie. "Sono la moglie di un militare a volte non so cosa pensare o fare - scrive Flora Maglione - So solo che è il loro lavoro…. Ma non deve essere per questo un rischio per le loro vite. Adesso mi chiedo chi può asciugare le lacrime di sua madre, chi aiuterà la donna che lo amava…. Aiutali tu Alessandro dal cielo. Ciao e grazie per quello che hai fatto in vita per gli altri".

"Esprimo il mio cordoglio alla famiglia del militare scomparso durante l'adempimento del suo lavoro... Una missione di pace..che miete vittime.. non è una missione di PACE!  - è il commento di Sara Stano - Sono fidanzata di un paracadutista, che ha fatto tante missioni e so cosa si prova quando sono lontani la paura di guardare la tv per poi avere queste notizie.... Ciao ALESSANDRO! FOLGORE".

"Il mio ragazzo è a Farah - scrive Sarah Menichini - mi ha detto lui del fatto stamani...ha la stessa età di Alessandro..non e giusto ke li mandano la e poi???non è giusto..".


Sul noto social network c'è anche un altro gruppo, dedicato a tutti i caduti in Afghanistan. "Remembering the fallen in Afghanistan", questo il suo nome, ha quasi 70mila iscritti.


TUTTE LE NOTIZIE SUL CAPORALMAGGIORE ALESSANDRO DI LISIO

Leggi tutto