L'Abruzzo torna a tremare, 7 scosse in 24 ore

1' di lettura

Ancora tanta paura nelle tendopoli. Intanto a far discutere è il piano di evacuazione dell'ospedale dell'Aquila

Sette scosse sismiche sono state registrate tra la scorsa notte e le prime ore di stamani nell'Aquilano. La più forte, di magnitudo 3.6, si è verificata alle 00.14 interessando, secondo i rilievi dell'Ingv, i Comuni di Fossa L'Aquila, Lucoli ed Ocre. Poco dopo altre due scosse: alle 00.21 di magnitudo 2.7, alle 00.23 di magnitudo 2.5. Alle 3.36 un'altra scossa di magnituido 2.6 ha interessato il reatino e l'aquilano, zona, quest'ultima dove alle 6.04 è stato registrato un altro sisma di magnitudo 2.5.

Leggi tutto