Abruzzo, la terra fa ancora paura: nuove scosse

1' di lettura

Dopo qualche giorno di tregua, lo sciame sismico è tornato a colpire: due scosse, rispettivamente di magnitudo 3.6 e 2.7, sono state avvertite circa 15 minuti dopo le 24. Località vicine all'epicentro: L'Aquila, Collimento e Villagrande

Ormai gli aquilani si sono abituati alle scosse. Forse anche questo fa parte del carattere degli abitanti di questa regione dove la terra nella notte è tornata a tremare. Due scosse, rispettivamente di magnitudo 3.6 e 2.7, sono state avvertite circa 15 minuti dopo le 24. Entrambi i movimenti hanno avuto epicentro tra Collimento e Villagrande sulle montagne 15 Km a ovest della città. Nessun danno. Ieri, intanto, la gente ha cercato di distrarsi in modo diverso: lunghe code fuori dalla Scuola per allievi sottoufficiali della Guardia di Finanza per visitare le stanze del G8.

Leggi tutto
Prossimo articolo