G8, gli sfollati chiedono le case sfitte

1' di lettura

Quattro consiglieri si sono incatenati davanti alla tendopoli di Piazza D'Armi per protestare contro l'approvazione del decreto legge sulla ricostruzione. Protestano anche gli abitanti de L'Aquila che chiedono case sfitte

Quattro consiglieri comunali de L'Aquila si sono incatenati verso le 13.30 in piazza d'Armi, per protestare contro la politica della ricostruzione post-terremoto. "Questa è la dimostrazione dell'unità degli enti locali contro questo modello di ricostruzione. Ci devono spiegare come possono far rientrare nelle abitazioni prima dell'inverno 24-26mila aquilani quando su 20 cantieri progettati a tutt'oggi ne sono partiti soltanto cinque. Oltre 10mila persone resteranno senza casa per l'inverno" ha detto Enrico Perilli di Rifondazione Comunista.

Guarda anche:
G8 a L'Aquila, segui la diretta
G8 a L'Aquila, tutte le foto
Tutte le notizie sul G8

Leggi tutto
Prossimo articolo