Stupri seriali a Roma, si cerca una Smart grigia

1' di lettura

Dalle indagini è trapelato che l'aggressore si muove a bordo di una piccola auto e agisce secondo un preciso rituale. Gli psicologi sono a lavoro per studiare il profilo dello stupratore

Lo stupratore che sta terrorizzando le donne romane segue un rituale ben preciso. Fa credere alle proprie vittime di volerle solo rapinare e poi invece accade il resto. E rituale è anche nelle sue oscenità sessuali. Da aprile l'uomo ha violentato tre donne, alla Bufalotta e a Tor Carbone, entrambi i quartieri alla periferia di Roma. In due casi di violenza il Dna coincide ed è compatibile con un terzo. Di lui esistono anche due video, ripresi dalla telecamera di un garage a Tor Carbone dove lo scorso maggio ha tentato di violentare un'altra donna.

Leggi tutto
Prossimo articolo