G8, il fronte del no pronto a scendere in campo

1' di lettura

A Roma e in altre città italiane scenderà in piazza la rete anti G8 in vista del vertice dei grandi. Si comincia a Vicenza con i No dal molin, poi il 7 luglio a Roma. Gli apparati di intelligence sono a lavoro per monitorare la situazione

Un fronte anti G8 frammentato. Ciascuno a modo suo si sta organizzando per scendere in campo contro il vertice de L'Aquila. Non ci sarà una piazza unica. Unico però il colore scelto: il viola e uno solo obiettivo: non lasciare la scena in mano ai Grandi della terra e soprattutto al governo Berlusconi. Gli apparati di sicurezza e prevenzione italiani sono a lavoro. L'intelligence sta stilando la cosidetta mappa della crisi, ossia l'analisi di quello che potrebbe essere lo scenario dei prossimi giorni: non c'è un allarme specifico, né si respira aria di preoccupazione fra gli 007.

Leggi tutto
Prossimo articolo