Viareggio, la 18esima vittima è il simbolo della tragedia

1' di lettura

Nell'Ospedale Versilia è morto il padre della famiglia marocchina decimata dalla tragedia: l'unica che potrebbe salvarsi è la figlia 21enne mentre la madre è in condizioni gravissime in terapia intensiva e i due fratelli, di 3 e 16 anni, sono già morti


I RACCONTI DEI TESTIMONI 1 - 2 - 3 - 4

GUARDA TUTTE LE FOTO

IN RETE LE TESTIMONIANZE I VIDEO DELL'ESPLOSIONE 1- 2

TUTTE LE NOTIZIE SU VIAREGGIO

Una tragedia familiare simbolo del disastro avvenuto a Viareggio la notte del 30 giugno. La 18esima vittima dell'esplosione è il padre di una famiglia marocchina decimata dall'accaduto. Sopravviverà probabilmente solo la figlia 21enne, ricoverata nel'ospedale Versilia ma non in pericolo di vita. La madre è invece in terapia intensiva nello stesso ospedale, in condizioni gravissime con ustioni sul 70% del corpo. Dopo 24 ore di resistenza, la sorellina di tre anni salvata a costo della vita dal fratello 16enne non è sopravvissuta.

 

Leggi tutto