Viareggio, l'esplosione del treno raccontata su Facebook

Viareggio
1' di lettura

Informazioni, aggiornamenti sul numero dei morti, ipotesi sulle cause, video amatoriali, ma anche amare riflessioni: l'incidente del treno merci occupa la rete dalle prime ore del mattino

di Chiara Ribichini

“Andate all’aperto lontani dall’esplosione e dalle ondate di fumo… lo ha detto un esperto. Il fumo potrebbe essere nocivo perché insieme al gpl stanno bruciando altre sostanze …”. 30 giugno, ore 2.42. Luigi posta su Facebook questa raccomandazione. Sono passate poco più di due ore dall’esplosione del treno merci alla stazione di Viareggio (Lucca) e in rete compaiono già i primi commenti e le prime testimonianze.
“Mi sono svegliato di colpo, dopo aver sentito 3-4 botti provenire dal centro città. Ho aperto le serrande e mi sono trovato davanti una scena terribile, un fungo di fuoco nel cielo vicino la stazione centrale di Viareggio” racconta sul suo blog Alessandro.

Su Facebook, poco dopo la mezzanotte, già ci sono i primi gruppi dedicati al disastro. Come Esplosione stazione di Viareggio o anche Treno deragliato a Viareggio. Lutto per le vittime, che ha già più di 180 iscritti. Piazze virtuali dove scambiarsi informazioni sull’accaduto, segnalare video amatoriali, o lasciare un messaggio di cordoglio per le vittime.
“Son convinta che le parole siano inutili, comunque: un abbraccio ai feriti e ai parenti delle vittime, augurando loro di trovar presto un po’ di serenità e sperando che in futuro ci siano sempre meno incidenti così catastrofici”, scrive Alessandra

Le bacheche dei gruppi nati sull’incidente del treno merci esploso a Viareggio pullulano di informazioni e aggiornamenti sul numero delle vittime e dei feriti, ma anche sulle cause. “E' stato coinvolto solo un treno, non c'è stata una collisione con un altro convoglio. Probabilmente una ruota del carrello ha ceduto sbalzando il vagone fuori dai binari causandone il deragliamento... Si mormora anche di una perdita di GPL da un carro già pre-esistente alla sciagura, ma mi sembra strano” scrive Simone. E osserva: “ Nella tragedia almeno un miracolo c'è stato. Delle 13 vetture che componevano il treno solo 2 si sono incendiate. Fossero state coinvolte tutte la tragedia avrebbe assunto proporzioni apocalittiche, con un bollettino di guerra”.
Proprio con l’intento di fornire aggiornamenti in tempo reale Toscana Notizie, l’Agenzia di Informazione della Giunta regionale, ha creato una pagina sul social network dove è possibile avere aggiornamenti i in tempo reale. 

In questa occasione, dunque, come già accaduto ad esempio per il terremoto in Abruzzo o per la morte di Michael Jacskon, Facebook si conferma non solo come il luogo dove lasciare la propria riflessione, ma anche come una fonte di informazione.

E, anche nei forum e nei blog, l’esplosione del treno merci alla stazione di Vigevano occupa oggi un posto di primo piano.“Sembra l’apocalisse” commenta Slukk.
“ Per fortuna che è successo a mezzanotte, se fosse accaduto di giorno i morti si sarebberro decuplicati! e pensate se ciò fosse accaduto in una grande città come Roma o Milano!” osserva Freddy.

I RACCONTI DEI TESTIMONI 1 - 2 - 3 - 4

GUARDA TUTTE LE FOTO

IN RETE LE TESTIMONIANZE I VIDEO DELL'ESPLOSIONE 1- 2

TUTTE LE NOTIZIE SU VIAREGGIO

Leggi tutto