Viareggio, "un giovane è morto bruciato davanti a noi"

1' di lettura

Il presidente della Croce Verde locale Milziade Caprili ricostruisce a SKY TG24 la strage causata dall'esplosione della cisterna di un treno merci in Versilia: "La macchina dei soccorsi è scattata immediatamente"

"Siamo stati i primi a entrare in azione perché l'incidente è avvenuto praticamente di fronte della nostra sede". Così Milziade Caprili, presidente della Croce Verde ricostruisce a SKY TG24 la strage causata dall'esplosione della cisterna di un treno merci a Viareggio. "Abbiamo avuto anche qualche ferito tra i nostri volontari, ma per fortuna niente di grave, mentre una delle prime vittime, un giovane di 34 anni, è morta bruciata davanti a noi", prosegue Caprili aggiungendo sulla macchina dei soccorsi: "E' stata immediata e alimentata dalla catena della solidarietà". Treno esplode in stazione a Viareggio. E’ strage. I video, le foto e tutte le ultime notizie.

Leggi tutto