Protestano i disoccupati, guerriglia a Napoli e Acerra

1' di lettura

I senza lavoro protestano contro il mancato rinnovo dei corsi di formazione regionali. Scontri con la polizia, bloccate stazioni ferroviarie e strade, incendiati cassonetti della spazzatura. Quattro persone arrestate, 25 denunciate

Giorni di guerriglia urbana a Napoli e provincia, con scontri tra disoccupati e polizia. I senza lavoro protestano per il mancato rinnovo - per carenza di fondi - dei corsi di formazione regionali, temono di perdere l'assegno mensile di 500 euro. Ieri hanno bloccato le stazioni ferroviarie di Napoli di Acerra, rovesciando e bruciando poi decine di cassonetti di rifiuti per le strade e occupando il Duomo di Acerra. La tensione è salita quando è intervenuta la polizia e sono scatutiti scontri tra forze dell'ordine e manifestanti. Venticinque persone sono state denuciate, 4 arrestate.

Leggi tutto