Abruzzo, a Roma la rabbia dei terremotati

1' di lettura

Alcune centinaia di sfollati delle tendopoli hanno protestato di fronte alla Camera contro le politiche del governo per la ricostruzione dei territori colpiti dal sisma

Hanno voluto farsi sentire dalla classe politica proprio laddove la politica prende le sue decisioni. Alcune centinaia di terremotati d'Abruzzo hanno protestato di fronte alla Camera in occasione della ripresa della discussione del decreto legge sulla ricostruzione. Un sit in per chiedere fatti e non parole, garanzie sulla riparazione dei danni causati dal terremoto, la riapertura del centro storico, risorse adeguate per risarcire gli imprenditori che hanno avuto le imprese distrutte o danneggiate, coinvolgimento nelle scelte della ricostruzione.

Leggi tutto