Abruzzo, Italia presenta a Ue stima danni da 10 mld

1' di lettura

L'intervento comunitario dovrebbe essere pari a poco meno di 500 milioni, e sarebbe il più alto negli otto anni di esistenza di questo strumento. A valutare la documentazione italiana sarà l'Euroesecutivo

L'Italia ha presentato oggi alla Commissione europea la stima dei danni del sisma in Abruzzo chiedendo di accedere al Fondo di Solidarietà per le Catastrofi naturali. I danni sono stimati a 10,2 miliardi di euro, l'intervento comunitario dovrebbe essere pari a poco meno di 500 milioni, e sarebbe il più alto negli otto anni di esistenza di questo strumento. A valutare la documentazione italiana sarà l'Euroesecutivo, che poi inoltrerà una comunicazione a Parlamento e Consiglio chiedendo la mobilitazione dei soldi. Fonti comunitarie indicano che i soldi dovrebbero arrivare entro l'autunno.

Leggi tutto
Prossimo articolo