Procuratore aggredito, sul caso indaga la Digos

1' di lettura

E' tornato regolarmente al lavoro Giulio Schinaia. Il procuratore di Verona era stato vittima di un'aggressione da parte di un giovane che lo aveva colpito alle spalle con una bottiglia vuota. Il magistrato ha riportato contusioni a una spalla

E' ancora dolorante e con il tutore al braccio, ma il procuratore di Verona, Giulio Schinaia, è tornato al lavoro. Su quanto accaduto indaga la Digos. Su chi possa essere stato ad aggredito il procuratore ha pochi dubbi: il pensiero corre agli ambienti di estrema destra. Recentemente aveva messo sotto accusa 30 giovani appartenenti agli ambienti eversivi neri: 17 indagati per pestaggi, 8 arrestati per l'aggressione a una ragazza avvenuta il gennaio scorso e 5 mandati a processo per l'uccisione di Nicola Tommasoli, massacrato a calci un anno fa perché si era rifiutato di offrire una sigaretta.

Leggi tutto
Prossimo articolo