Ucciso e sepolto in una cava, arrestato l'amico

1' di lettura

Dopo essere stato indagato per distruzione e occultamento di cadavere ora il titolare della Rossi Graniti di Ardenno, in Valtellina, è stato arrestato. L'accusa per lui è di omicidio

Stava organizzando la fuga in Svizzera. Aveva già ceduto in tutta fretta le quote della sua società. Per questo i magistrati di Sondrio hanno deciso l'arresto di Simone Rossi, il titolare della cava di Ardenno, in Valtellina, dove sono stati trovati i resti di Donald Sacchetto, operaio di 36 anni. Sacchetto era scomparso il 16 maggio scorso, la sera del suo compleanno. Stava festeggiando con alcuni amici quando si è allontanato in compagnia di Rossi. Secondo gli investigatori, Donald sarebbe stato ucciso da Rossi con un colpo di pistola, fatto a pezzi e seppellito nella sua cava.

Leggi tutto