Saras, i 3 operai morti per insufficienza respiratoria

1' di lettura

Lo ha stabilito l'autopsia eseguita oggi, mentre ci vorranno tre mesi per conoscere qual è stato il gas killer. Domani pomeriggio a Villa San Pietro i funerali delle vittime

La morte dei tre operai della raffineria Saras di Sarroch, in Sardegna, è stata provocata da insufficienza respiratoria acuta. Lo ha stabilito l'autopsia eseguita oggi. Entro 3 mesi saranno resi noti i risultati degli esami tossicologici e istologici per determinare se sia stato l'azoto o un altro gas a causare la morte dei tre. Domani alle 17, a villa San Pietro, si svolgeranno i funerali delle vittime. Sull'incidente, la magistratura ha aperto un'inchiesta e ha iscritto nel registro degli indagati 4 persone, tra cui il direttore dello stabilimento, con l'accusa di omicidio plurimo colposo.

Leggi tutto
Prossimo articolo