Saras, 4 indagati. Moratti: segnati da questa tragedia

1' di lettura

Accusa di omicidio colposo plurimo per il direttore della raffineria di Sarroch e tre responsabili della Comesa, la ditta in appalto per la quale lavoravano i tre operai morti in una cisterna dell'impianto

Adesso c'è un accusa: omicidio colposo plurimo. E ci sono 4 indagati: il direttore della raffineria Saras di Sarroch e tre responsabili della Comesa, la ditta in appalto per la quale lavoravano Luigi Solinas, Daniele Melis e Bruno Muntoni, i tre operai morti in una cisterna dell'impianto di desolforazione del gasolio. I Moratti, proprietari della raffineria non sono indagati. Dalle pagine di Repubblica Gianmarco, il presidente dell'azienda, dice: "Questa tragedia segna la nostra storia. La Comesa è un'azienda di prima qualità e un terzo dei nostri investimenti è nella sicurezza del lavoro".

Leggi tutto
Prossimo articolo