Oil, un film sui rischi della Saras

1' di lettura

Gli impianti della raffineria dove sono morti tre operai a Sarroch (Cagliari) erano al centro di un documentario-inchiesta del regista Massimiliano Mazzotta. La proiezione del film era stata sospesa. Guarda un estratto

I rischi per la salute dovuti alla presenza della raffineria Saras nell'area di Sarroch, vicino a Cagliari, erano al centro di un film-documentario proiettato a gennaio scorso. In "Oil", del regista Massimiliano Mazzotta, presentato anche a Cagliari, un ricercatore, con tutta la prudenza richiesta dal caso, mette in relazione i decessi per tumore registrati nell'area con l'attività dello stabilimento della famiglia Moratti, ma fa riferimento anche rischi connessi al ricorso a ditte esterne.
"Vanno al ribasso", raccontava un operaio, "la manodopera costa meno, turni massacranti e la sicurezza... ciao".
La Saras, che ha sempre assicurato di rispettare al massimo le norme di sicurezza nello stabilimento, ha presentato ricorso per chiedere il sequestro del film. Claudia Zuncheddu, medico e consigliere regionale interpellato nel video, ha parlato di censura. A fine mese è fissata l'udienza in tribunale a Cagliari, davanti al giudice civile, sul ricorso per il sequestro.

GUARDA IL VIDEO

Leggi tutto