Roma, raid razzista contro immigrati bengalesi

1' di lettura

Un gruppo di giovani teppisti, quasi sicuramente italiani, ha aggredito alcuni degli organizzatori del capodanno bengalese che nella notte sorvegliavano le strutture preparate per le celebrazioni. Alemanno: "Isolare gli xenofobi"

E' iniziato male il capodanno dei bengalesi a Roma. Un gruppo di giovani teppisti, quasi sicuramente italiani, ha infatti aggredito alcuni degli organizzatori che nella notte sorvegliavano le strutture preparate per le celebrazioni. Un'aggressione a sfondo razzista, cominciata con l'assalto a colpi di spranga a un furgone. Quattro bengalesi sono prima scappati, poi, visto che sul veicolo c'era un compagno che stava dormendo, sono tornati indietro per aiutarlo. Dura la condanna del sindaco Alemanno: "Dobbiamo isolare chiunque usa la volenza per sfogare istinti razzisti e xenofobi".

Leggi tutto