Abruzzo, nelle tendopoli è allarme caldo

1' di lettura

L'afa sta creando forti disagi ai terremotati che nelle tende devono sopportare una temperatura di 4-6 gradi superiore a quella esterna. La Protezione civile ha già distribuito 3mila condizionatori negli alloggi di emergenza

Nelle tendopoli delle zone colpite dal sisma in Abruzzo è il caldo il nuovo nemico, L'afa sta infatti creando forti disagi ai terremotati che nelle tende devono sopportare una temperatura di 4-6 gradi superiore a quella esterna. La Protezione civile ha già distribuito 3mila condizionatori negli alloggi di emergenza, ma anche ieri il sindaco de L'Aquila Massimo Cialente richiamava l'attenzione sul pericolo di trasformare il capoluogo abruzzese in una nuova Napoli sotto il profilo dello smaltimento dei rifiuti.

Leggi tutto