G8 dell'Università, scontri a Torino tra studenti e polizia

1' di lettura

Il corteo dell'Onda ha provato a rompere il cordone delle forze dell'ordine poste a presidio della facoltà di architettura, la polizia ha risposto con lacrimogeni e cariche di alleggerimento. Il bilancio è di 19 agenti feriti e 2 giovani fermati

La guerriglia è finita, come il G8 dell'Università. Gli studenti dell'Onda, dopo aver percorso le vie della città in corteo, per manifestare contro quello che viene definito il "G8 dei rettori", hanno cercato di rompere il cordone delle forze dell'ordine che presidiava la facoltà: ne sono nati tafferugli con lanci di gas lacrimogeni e cariche di alleggerimento da parte degli agenti.

Il bilancio degli scontri avvenuti davanti al Castello del Valentino è di 19 feriti, tutti tra le Forze dell'ordine. Si tratta di 2 Carabinieri e 17 agenti di Polizia.
Due manifestanti di nazionalità italiana sono stati fermati e portati in Questura, dove si sta valutando la loro posizione. A quanto riferiscono gli studenti che hanno partecipato al corteo, i due fermati sarebbero giovani provenienti da Milano.
I feriti si stanno facendo medicare negli ospedali cittadini. Molti di loro hanno riportato contusioni e irritazioni a causa dei gas lacrimogeni. Non risulta che ci siano feriti tra i manifestanti.

Torino, gli scontri. I video di Io Reporter

Leggi tutto
Prossimo articolo