Uccise la moglie incinta, ergastolo per Spaccino

1' di lettura

Il delitto avvenne la notte del 24 maggio del 2007 nella villetta della coppia a Compignano di Marsciano. La vittima, Barbara Cicioni, aveva 33 anni

La Corte d' assise di Perugia ha condannato all'ergastolo Roberto Spaccino, l'uomo di 39 anni accusato di avere ucciso la moglie incinta di 8 mesi picchiandola e soffocandola con un cuscino. Il delitto avvenne nella notte tra il 24 ed il 25 maggio 2007 nell'abitazione della coppia a Compignano di Marsciano, nelle campagne umbre. La sentenza è giunta dopo circa dieci ore di camera di consiglio. In aula non era presente l'imputato, che venne arrestato pochi giorni dopo il delitto ma si è sempre proclamato innocente.

Leggi tutto