Cogne bis: Franzoni rinviata a giudizio per calunnia

1' di lettura

Il gup di Torino ha disposto il rinvio a giudizio, con l'accusa di calunnia, per Annamaria Franzoni, nell'ambito dell'inchiesta nota come Cogne bis, su una presunta falsificazione delle prove nella villetta in cui fu ucciso il piccolo Samuele

E' stata rinviata a giudizio per calunnia Annamaria Franzoni, già condannata per l'omicidio del figlio Samuele. Il rinvio a giudizio è stato disposto dal Gup di Torino e riguarda il filone  d'inchiesta chiamato "Cogne bis" su un presunto tentativo di  inquinamento della scena del delitto.Insieme alla Franzoni, il primo ottobre, sarà processato in  Tribunale lo svizzero Eric Durst, fotografo dell'istituto di polizia scientifica di Losanna, per frode processuale:  l'elvetico fece parte della squadra di consulenti dell'allora  avvocato difensore Carlo Taormina che il 28 luglio 2004 fece un sopralluogo nella villetta di Cogne. A lui è contestato il  ritrovamento di una sua impronta digitale sullo stipite di una porta: ha detto di non averla lasciata di proposito ma non è  servito ad evitare l'incriminazione

Leggi tutto
Prossimo articolo