Dieci omicidi in un mese, Milano si scopre violenta

1' di lettura

Il capoluogo lombardo sembra invaso nell'ultimo periodo da una vera ondata omicidiaria. L'ultimo episodio ieri: un anziano ha ucciso la moglie e poi ha tentato di togliersi la vita

Le chiamano ondate omicidiarie. 10 persone uccise in poco più di un mese nel Milanese. Episodi non collegabili tra loro, impossibile la prevenzione o il contrasto. Palmiro Allone è solo l'ultimo. Ha ucciso sua moglie di 71 anni nel letto di casa. Poi ha cercato di togliersi la vita recidendosi la giugulare. Ora è grave in ospedale. Stessa scena lunedì scorso. Vittima una donna ecuadoriana di 25 anni. Ad ucciderla con varie coltellate a Vanzago è l'ex fidanzato che ha tentato il suicidio. Un'ondata che inizia il 23 febbraio con la morte di Hu Libin, ucciso davanti alla discoteca Parenthesis.

Leggi tutto
Prossimo articolo