Italian Baby Gang

1' di lettura

Questa settimana Vanguard ci porta tra le baby gang nostrane. Un viaggio tra i latinos italiani che hanno deciso di porre fine alla violenza e di venire a patti con lo Stato. In onda mercoledì 13 maggio alle 23.00 su Current Tv

Esiste in Italia una mondo fatte di bande giovanili in guerra tra di loro. Per lo più si tratta di gruppi di latinoamericani, le famigerate pandillas. Questa nuova realtà multietica che emerge dalle periferie di molte delle città, è al centro della nuova inchiesta di Vanguard dal titolo "Italian Baby Gang (in onda mercoledì 13 maggio alle ore 23.00 sul canale 130 Sky).

Vito Foderà presenta l'inchiesta di un filmmaker della community Current.it, che fa luce sui lati oscuri dell'integrazione dei gruppi latino americani del nostro Paese. Un viaggio che parte dalle periferie di Genova e Milano tra i latinos, italiani di seconda generazione, che "chiedono allo Stato di essere qualcuno". Negli ultimi anni, con gli importanti flussi migratori provenienti dall'America Latina, nelle periferie delle grandi città italiane si assiste al proliferare di baby gang dai nomi evocativi: Latin Kings, ietas, Masters, Vatos Locos, Mara Salvatrucha, Comando. Le pandillas appunto, ovvero gruppi di giovani immigrati sudamericani che s'ispirano alle celebri e sanguinose gang di Latinos che imperversano a New York. In Italia però le cose vanno diversamente e nel nostro Paese queste bande siglano una tregua. Niente più risse, accoltellamenti, stupri punitivi e sangue. Con l'aiuto dell'Università italiana questi gruppi si trasformano in organizzazioni di strada e non più organizzazioni criminali. Il reportage realizzato dal filmmaker Lorenzo Galeazzi filma questa evoluzione virtuosa, il lavoro quotidiano e l'impegno di educatori, sociologi e associazioni italiane per un "piano" articolato d'integrazione e convivenza civile. Nel corso della puntata Vanguard intervengono Matteo Milanesi, operatore sociale della cooperativa Codici e David, fondatore del movimento dei Latin Kings a Milano per ripercorre le tappe del processo di emersione dalla violenza alla costituzione in associazione. Un messaggio, un esempio, una storia che viene dalle strade dell'Italia multietnica.

Leggi tutto