Carceri, allarme sovraffollamento

1' di lettura

La denuncia arriva dal sindacato di polizia penitenziaria. Nell'ultimo anno i reclusi sono stati 62mila, con un aumento di 10mila unità

I penitenziari italiani scoppiano e il sovraffollamento mente a repentaglio la vita degli stessi detenuti e delle guardie carcerarie. La denuncia arriva dal sindacato di polizia penitenziaria Sappe, che snocciola anche dati che fanno riflettere. Nell'ultimo anno le presenze dietro le sbarre sono aumentate notevolmente: ben 62mila reclusi, 10mila in più. In aumento anche le aggressioni ai secondini. L'indice è puntato anche sull'organico della polizia penitenziaria: 5mila e 500 unità, un numero esiguo considerata la mole di lavoro.

Leggi tutto
Prossimo articolo