Marcelletti, dubbi sulla morte: indaga la procura

1' di lettura

Aperto un fascicolo per fare chiarezza sulle circostanze del decesso del cardiochirurgo. C'è l'ipotesi del suicidio attraverso l'assunzione di pillole e antidepressivi, qualche certezza arriverà solo con i risultati dell'autopsia

La procura di Roma ha aperto un'inchiesta sulla morte del cardiochirurgo Carlo Marcelletti. Il sostituto procuratore Elisabetta Ceniccola vuole capire se effettivamente il decesso è stato causato da un fatale infarto oppure se ci siano stati interventi esterni come ad esempio l'assuzione di pillole, farmaci antidepressivi o tranquillanti che potrebbero avere provocato il collasso cardiaco. L'ipotesi più immediata è quella del suicidio, ma qualche certezza arriverà solo con i risultati dell'autopsia che sarà eseguita sabato.

Leggi tutto