Berlusconi, la moglie e le foto di Chi. Internet non perdona

dal blog Macchianera
1' di lettura

Nei forum e nei blog è partita la corsa al "brindisi" con il Presidente del Consiglio. Su Facebook gruppi divisi sulla scelta di Veronica Lario di divorziare. E intanto il premier a Porta a Porta...

Un brindisi insieme con il presidente del Consiglio. Sul web si è scatenato un vero e proprio tormentone. Subito dopo la diffusione delle immagini che ritraggono Silvio Berlusconi alla festa per il 18esimo compleanno di Noemi Letizia, tutti vogliono la loro foto accanto al premier con in mano un bicchiere di spumante.
L’idea l’ha lanciata il blog Macchianera, che ha pubblicato un fac simile di uno degli scatti, che verranno pubblicati in esclusiva dal settimanale Chi ma sono stati anticipati ieri sera da un servizio di Studio aperto, e ha invitato gli utenti a ritagliarsi la loro figura e a creare il loro fotomontaggio “Da oggi, con un paio di forbici e della semplice colla vinilica potrai anche tu iniziare a vantarti di essere figlio di Papi (l’appellativo con cui Noemi chiamerebbe Berlusconi, ndr)!”.
Si è scatenato subito un tam tam dal quale è nato il blog Brinda con papi dove sono pubblicati i fotomontaggi con gli utenti che festeggiano accanto a Noemi Letizia e Silvio Berlusconi. Persone comuni, ma anche personaggi famosi come Walter Veltroni, Morgan o Marilyn Manson.
E nei forum qualcuno si spinge più in là e ipotizza che anche gli scatti originali possano essere un fotomontaggio. “Non so voi, ma appena viste mi è sembrato talmente palese e evidente che la sagoma di Berlusconi è stata presa e incollata letteralmente su queste fotografie da non riuscire a crederci” afferma David. “Io l'ho pensato per 3 foto su 4. Magari alla quarta se ne sono accorti e l'hanno ritoccata meglio con Photoshop” osserva Miss B.

Ma, al di là dell’ironia sulle foto della festa di Noemi, a tener banco in rete è il dibattito su Veronica Lario e la sua decisione di divorziare dal marito Silvio Berlusconi. “Sig.ra Lario io sono con Lei e se ci fossero più donne come Lei il mondo sarebbe migliore!!!e...anche gli uomini imparerebbero a saper trattare una donna come una DONNA!!!!!” scrive Manuela sulla bacheca del Veronica Lario Fan Club, uno dei tanti gruppi nati sul tema che vanta oltre 4600 iscritti. “Da donna ti ringrazio”, afferma Eleonora. Ma non tutti la pensano allo stesso modo. “Se a Miriam Raffaella Bartolini pesa così tanto essere la signora Berlusconi, che faccia un gesto coerente (almeno una volta); esca da casa Berlusconi con gli stessi beni con cui è entrata anni fa, non uno in più o in meno” scrive Elena

C’è chi vorrebbe che Veronica Lario intraprendesse una carriera politica, come leader del Pd o persino come presidente della Repubblica, chi vorrebbe che venisse fatta Santa Subito, e chi invece le rimprovera di non essere mai stata presente nella vita politica del marito. “Non si è mai vista la Lario a fianco di Berlusconi a un G-8 o un G-20 che sia, la Lario non c'era a fianco di Berlusconi ai funerali delle vittime del terremoto in Abruzzo, mai ad una parata del 2 giugno...” afferma Giorgio.

Ad accendere il dibattito è anche la scelta della moglie del presidente del Consiglio di aver reso pubblici fatti privati. “Non ho capito perché Veronica ( della serie anche i ricchi piangono) deve parlare per mezzo di giornali come repubblica di fatti privati, proprio perché è la moglie di Silvio ...una persona comune non avrebbe questo privilegio se così vogliamo chiamarlo” osserva Kanina. Non è d’accordo Annalisa: “Ma perché è una questione privata? Stiamo parlando del comportamento del presidente del consiglio...”. E aggiunge: “Tutti a parlare di lei ..che non doveva ...i panni sporchi....se uno assume un incarico così importante ..ha l'obbligo di avere comportamenti limpidi..e non essere passibile di insinuazioni torbide..vere o presunte che siano...”
Qualcuno, invece, è stanco del troppo clamore suscitato dalla vicenda, come gli iscritti al gruppo Silvio…Veronica…Noemi… io non ce la posso fare!! Bastaaa!

LEGGI ANCHE

Tutte le ultime news sul premier, martedì sera intervistato a Porta a Porta

Leggi tutto