Mafia, sequestrati beni per 300 milioni

1' di lettura

Maxi-operazione a Palermo: sigilli ad aziende e immobili. Tra i destinatari i fratelli Pipitone, che appoggiarono Salvatore Lo Piccolo e Salvatore Biondino, l'ex autista di Riina

Beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie, per un ammontare di 300 milioni di euro, sono stati sequestrati a esponenti e fiancheggiatori di Cosa nostra dalla Guardia di Finanza di Palermo in esecuzione di diversi provvedimenti emessi dalla procura del capoluogo siciliano. I proprietari dei patrimoni sequestrati operavano nella provincia palermitana. Tra loro figura anche Salvatore Biondino, meglio conosciuto come l'ex autista di Totò Riina.

Leggi tutto
Prossimo articolo