Camorra, prima notte in carcere per il boss Diana

1' di lettura

Poche ore dopo la cattura emergono i dettagli sulla latitanza del "numero 3" dei Casalesi catturato nelle ultime ore. Soddisfazione per l'esito dell'operazione tra gli inquirenti, ma il questore avverte: "La lotta continua"

Prima notte in carcere per il superlatitante Raffaele Diana, trovato in un cunicolo a Casal di Principe, in provincia di Caserta. Era armato con pistole, munizioni e silenziatori, ma non ha fatto in tempo a opporre resistenza. Per accedere al bunker, gli agenti hanno dovuto sfondare la parete di un sottoscala. Soddisfatto il questore che però non allenta la morsa: "La lotta alla Camorra continua".

Leggi tutto
Prossimo articolo