Influenza A, Fazio: "Diffusione sarà inevitabile"

1' di lettura

Il sottosegretario alla Salute fa il punto dopo il primo caso accertato del morbo in Italia: "I pazienti sotto osservazione sono 13. I sintomi sono lievi e non è un virus aggressivo, a meno che non si unisca all'influenza normale"

Il sottosegretario alla Salute fa il punto della situazione dopo il primo caso accertato della nuova influenza in Italia. "I pazienti sotto osservazione al momento sono 13. I sintomi sono lievi e non è un virus aggressivo, a meno che non si unisca all'influenza normale e non muti", spiega e aggiunge: "E' probabile che la diffusione del virus cresca fino all'estate e poi venga a scemare con la chiusura delle scuole. Ora stiamo lavorando ai vaccini". "Abbiamo scorte di antivirali sufficienti", tranquillizza il ministro del Welfare Sacconi.

Febbre suina. Viaggi in Messico annullati senza penale

Influenza A, le mappe aggiornate sul Web

Influenza A, 300 in quarantena in un albergo di Hong Kong

Influenza A, ricoverata star dell'hip hop inglese

Sputa all'avversario e minaccia: "Beccati la febbre suina"

Leggi tutto