Garlasco, è il giorno della verità: sentenza o perizia

1' di lettura

Il giudice potrebbe decidere di assolvere o condannare Alberto Stasi, unico imputato dell'omicidio di Chiara Poggi, ma potrebbe anche disporre nuove perizie. Il 25enne rischia 30 anni di carcere.

Una condanna a 30 anni di carcere. Tanto rischia Alberto Stasi accusato dell'omicidio della fidanzata Chiara Poggi avvenuto il 13 agosto 2007. Il gup di Vigevano, Stefano Vitelli, entrerà in Camera di consiglio per decidere se condannare o assolvere il 25enne. La sentenza però potrebbe anche essere rinviata: il giudice potrebbe infatti disporre ulteriori perizie. Per l'accusa è stato il 25enne ad accanirsi con crudeltà sul corpo di Chiara. La difesa chiede invece che Alberto venga assolto per non aver commesso il fatto. La procura ha in mano solo indizi e non prove.

LEGGI ANCHE:

Garlasco, per Stasi un processo sprint (con lo sconto)

Leggi tutto
Prossimo articolo