Bari, tensioni in procura per scarcerazione di mafiosi

1' di lettura

Ventuno presunti affiliati ai clan erano tornati in libertà per il ritardato deposito di una sentenza. All'ufficio Gip, che aveva puntato l'indice contro i maxi processi, replicano i magistrati della Dda

E' scontro in procura, a Bari, sulla vicenda dei 21 presunti mafiosi scarcerati per il ritardato deposito di una sentenza. Un caso che ha spinto il Csm a convocare per il 28 aprile prossimo i vertici degli uffici giudiziari baresi a Roma. Intanto all'ufficio Gip, che aveva puntato l'indice contro i maxi processi, replicano i magistrati della Dda di Bari. "Emerge una debolezza del sistema giudiziario a far fronte alla domanda di giustizia", dice il coordinatore, Marco Dinapoli.

Leggi tutto
Prossimo articolo